ISEE corrente aprile 2023: Chi può presentarlo e a cosa serve?

5 Apr, 2023

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è un certificato che attesta la situazione economica di un nucleo familiare ed è richiesto per accedere a numerosi servizi pubblici e agevolazioni, soprattutto in campo previdenziale e sanitario.

L’ISEE è il documento che attesta la situazione economica della famiglia tenendo conto dei redditi e dei patrimoni degli ultimi due anni. Questa scelta ha generato alcune critiche nel corso degli anni, poiché non tiene conto della situazione attuale del nucleo familiare.

Cosa si può fare dal 1 aprile 2023?

A partire dal primo aprile 2023 sarà possibile aumentare l’importo dell’assegno unico universale, ma solo previa aggiornamento dell’ISEE.

La richiesta dell’ISEE può essere fatta ogni anno a partire dal primo aprile e tiene conto dei redditi e del patrimonio degli ultimi due anni. Per l’aggiornamento è possibile utilizzare il servizio disponibile nell’area personale MyINPS oppure rivolgersi al patronato dal lunedì successivo al primo aprile, fornendo tutti i documenti necessari.

A partire dal primo aprile 2023, è possibile richiedere l’ISEE corrente e aggiornare i dati patrimoniali fino al 31 dicembre 2022, anziché al 2021, qualora si sia verificata una riduzione del patrimonio complessivo del nucleo familiare superiore al 20% rispetto all’ISEE ordinario.

In tal caso, sarà necessario fornire la documentazione aggiornata sui saldi e sulle giacenze relative al 31 dicembre 2022 e la riduzione del patrimonio potrà riguardare sia i beni immobili che quelli mobili.

Chi può richiederlo?

Ci riferiamo alla possibilità di richiedere un aggiornamento dell’Isee già richiesto nel 2023, al fine di considerare eventuali peggioramenti della situazione economica o patrimoniale avvenuti nell’ultimo anno. Per l’aggiornamento dei redditi, è possibile richiedere l’Isee corrente in qualsiasi momento, a condizione che l’attestazione ordinaria sia stata ottenuta in precedenza. Tuttavia, per l’aggiornamento dei patrimoni, occorre attendere almeno il 1° aprile di ogni anno.

Isee corrente può essere richiesto in caso di peggioramento della situazione economica o patrimoniale del nucleo familiare. Per quanto riguarda quest’ultima, la richiesta può essere effettuata a partire dal 1° aprile di ogni anno. Chi ha subito un peggioramento della propria condizione patrimoniale tra il 2021 (periodo considerato nell’Isee ordinario del 2023) e il 2022, può richiedere l’Isee corrente a partire dal sabato 1° aprile.

Se hai bisogno di una visura catastale per la presentazione dell’Isee corrente 2023, puoi richiedere una visura catastale per Isee inserendo nel form di richiesta che la visura sia richiesta fino al 31.12.2022.

Post Correlati

Certificato di Destinazione Urbanistica: Guida Completa

Certificato di Destinazione Urbanistica: Guida Completa

Cos'è il Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU)? Il Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU) si presenta come un documento cruciale, rilasciato dagli Uffici Tecnici Comunali competenti, contenente indicazioni dettagliate sulle caratteristiche urbanistiche...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
lascia la tua richiesta un operatore risponderà il prima possibile.