Categoria Catastale C7: che cosa è?

18 Ago, 2023

La categoria catastale svolge un ruolo fondamentale nell’ordinamento degli immobili e agevola le transazioni nel settore immobiliare, in questo articolo, focalizzeremo la nostra attenzione sulla categoria catastale C7, esaminando la sua definizione, i benefici e i criteri per l’assegnazione.

Cosa comprende la Categoria catastale C7?

La categoria catastale C7 è destinata a una varietà di strutture, comprendenti sia tettoie chiuse che aperte, lavatoi pubblici coperti e posti auto su aree private con copertura. Questi spazi sono delimitati da segnaletica a terra e si trovano all’interno di proprietà private.

Un esempio di ciò sono i piani pilotis, precedentemente classificati come C/6, che ora rientrano nella categoria C7.

I vantaggi della categoria catastale C7?

Uno dei principali vantaggi dell’assegnazione in questa categoria è la possibilità di risparmiare sulle tasse, tuttavia, è importante notare alcune eccezioni, come le tettoie con una superficie inferiore a 8 metri quadrati o le strutture precarie come pollai, casotti e piccole concimaie. In questi casi, l’immobile non è soggetto ad obbligo di registrazione presso il Catasto.

Tuttavia, è fondamentale ottenere un permesso di costruzione valido dal Comune, soprattutto se si tratta di un’area abitabile creata dalla tettoia. Ignorare questo passaggio può comportare l’accusa di abuso edilizio.

Per ottenere informazioni dettagliate sulla categoria catastale di un immobile specifico, è possibile consultare la visura catastale disponibile online sul nostro sito.

Questo affidabile servizio offre accesso alle informazioni catastali, sia per persone fisiche che giuridiche, riguardanti immobili specifici o basate solamente sulla posizione su Google Maps. In sintesi, conoscere la categoria catastale C7 e i relativi requisiti può risultare essenziale per affrontare in modo adeguato le questioni fiscali e amministrative legate agli immobili.

Post Correlati

L’Ente Urbano

L'Ente Urbano: significato Capita spesso, durante la consultazione di una Visura Catastale, di imbattersi nella descrizione di una particella come "Ente Urbano". Questo termine indica che il terreno è stato soggetto a un aggiornamento catastale di tipo mappale, un...

Come si calcola la superficie commerciale di un immobile

Come si calcola la superficie commerciale di un immobile

Secondo quanto stabilito dal Decreto del Presidente della Repubblica numero 138 del 1998, è importante notare che la superficie commerciale di un immobile è equiparata alla sua superficie catastale. Tuttavia, c'è una differenza significativa rispetto alla superficie...

Che cosa è APE

Che cosa è APE

L'APE è stato istituito nel 2006, ma solo con il decreto 63/2013 è stato ufficialmente denominato Attestato di Prestazione Energetica. Nel 2015, è stato poi introdotto un formato standard per la certificazione energetica in tutto il Paese grazie al D.M. 26 giugno...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
lascia la tua richiesta un operatore risponderà il prima possibile.