Bonus vacanza 2023: Come ottenerlo e Chi può richiederlo

20 Mar, 2023

Anche per il 2023, l’INPS ha confermato la disponibilità del bonus vacanze. Tale agevolazione prevede la possibilità di ricevere contributi per soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre 2023.

Il bando “Estate INPSieme Senior 2023” concede contributi fino a 1.400 euro a determinati gruppi di persone. Questo concorso annuale offre la possibilità a circa 4.000 pensionati, loro coniugi e figli disabili conviventi, che compaiono nell’attestazione Isee in cui è presente il titolare del diritto, di godere di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre.

Il contributo riconosciuto dall’Inps permette la copertura totale o parziale del costo di un pacchetto di soggiorno in Italia, organizzato e fornito da soggetti terzi operanti nel settore turistico come tour operator e agenzie di viaggio, scelti dal richiedente. Il pacchetto deve includere le spese di alloggio presso strutture turistiche ricettive, il vitto, il viaggio, le eventuali spese connesse a gite, escursioni, attività sportive e attività ludico-ricreative, nonché le coperture assicurative previste.

Il contributo che può essere erogato è determinato dall’Isee del nucleo familiare del titolare del diritto, in base ad una percentuale rispetto al valore massimo stabilito dal bando di concorso.

L’importo totale del contributo erogato sarà determinato dall’Isee del soggetto richiedente: fino a 8.000 euro verrà erogato l’importo massimo, mentre per redditi superiori a 72.000 euro il contributo sarà del 60%.

L’importo del contributo varia a seconda della durata del soggiorno in Italia:

  • 800 euro per un soggiorno di almeno 8 giorni e 7 notti;
  • 400 euro per un soggiorno di almeno 15 giorni e 14 notti.

Possono partecipare al concorso i pensionati che risultano:

  • a carico della gestione dipendenti pubblici o che abbiano aderito alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ai sensi del decreto ministeriale 7 marzo 2007, n. 45;
  • a carico della gestione fondo ex IPOST.

Inoltre, è possibile richiedere il contributo anche per i coniugi e i figli conviventi disabili, nonché per i caregiver, gli accompagnatori e i parenti del disabile.

Post Correlati

Certificato di Destinazione Urbanistica: Guida Completa

Certificato di Destinazione Urbanistica: Guida Completa

Cos'è il Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU)? Il Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU) si presenta come un documento cruciale, rilasciato dagli Uffici Tecnici Comunali competenti, contenente indicazioni dettagliate sulle caratteristiche urbanistiche...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
lascia la tua richiesta un operatore risponderà il prima possibile.